Promiscuo

  P

/pro-mì-scuo/

Aggettivo

SIGNIFICATO: Nel linguaggio quotidiano come anche nelle attività lavorative, l’aggettivo promiscuo indica una situazione in cui vi è una mescolanza di soggetti o cose di diverso genere per varie motivazioni o caratteristiche. Come quando si parla di una classe in cui vi sono alunni e alunne, in questo caso si parla di classe promiscua. 
In grammatica si utilizza indicare con l’aggettivo promiscuo ogni sostantivo che possiede un unico genere grammaticale sia quando è riferito al maschio che alla femmina. Un esempio di sostantivo promiscuo è Aquila che si utilizza per indicare sia gli esemplari maschili e femminili. Lo stesso vale per il sostantivo pantera per il quale l’aggettivo promiscuo si adatta sia al genere maschile che femminile per gli stessi motivi del precedente. 

SINONIMI di promiscuo: eterogeneo, ibrido, miscelato, mischiato, misto, indistinto.

L’aggettivo promiscuo deriva dal latino promiscuu(m) e da miscere che significa miscelare, mischiare.

ESEMPI PRATICI di frasi con la parola promiscuo:

I prigionieri catturati furono riuniti in modo promiscuo in piccole celle sporche e anguste.

Ieri in città è stato celebrato un matrimonio promiscuo tra persone di razza e religione diverse.

Il furgone era omologato per il trasporto promiscuo di cose e persone oltre a un ampio piano di carico.