Paradigma

  P

/pa-ra-dìg-ma/

Sostantivo maschile

SIGNIFICATO: Nel linguaggio comune, sta ad indicare un modello di riferimento, esemplare, degno di esempio, ammirevole, un termine di paragone. Sinonimo di archetipo, verbigrazia, modello, esempio, traccia, schema. In grammatica, non è altro che l’insieme delle forme di una parola. Un paradigma può essere l’enunciazione dei tempi fondamentali di un verbo dal quale derivano tutti i tempi oppure un pronome, un nome o un aggettivo nella declinazione.
Nel linguaggio filosofico, rappresenta l’insieme delle teorie, dei valori e delle credenze scientifiche che compongono il quadro di riferimento nel quale si colloca una fase evolutiva delle diverse discipline scientifiche.

Dal grecoparàdeigma, ovvero, il derivato di paradeìknymi, cioè mostrare, presentare, confrontare.

ESEMPI PRATICI di frasi con la parola paradigma:

Lo studio delle, diverse, tecniche di canto moderno, ha fatto da metro di paragone e da paradigma per tutti gli allievi della scuola di musica, iscritti alla classe di canto.

Il paradigma del male è un pericolo costante per molti giovani.

Devo dire che a scuola ero abbastanza bravo. Non ho mai avuto alcun problema con il paradigma dei verbi in grammatica latina.

È stato, a dir poco, meraviglioso e stupefacente il concerto di ieri sera. Posso affermare di aver assistito al paradigma dello storico festival di Woodstock.

Le nobili gesta, dell’ormai defunto padre furono paradigma per il figlio, che raccontava di esso, ricordandolo compiaciuto.

L’utilizzo del grembiule, ovvero, dell’uniforme scolastica, è da sempre stato il paradigma degli ideali di uguaglianza ed unità della scuola pubblica italiana.