Defezione

  D

/de·fe·zió·ne/

Sostantivo femminile

SIGNIFICATO: nel linguaggio comune significa venir meno a una parola data o a un impegno. In particolare si utilizza soprattutto per l’abbandono di un partito politico o per la mancata partecipazione a un evento sportivo. 
Anticamente i significati di defezione erano: privazione, mancanza o difetto.

SINONIMI di defezione: abbandono, rinuncia, ritiro.

Questa parola deriva dal latino defectio, la quale è a sua volta un derivato di defìcere il cui significato è finire, desertarsi , venir meno ed è composto da de- ( allontanamento ) e da facere che significa fare.

ESEMPI PRATICI di frasi con la parola defezione:

Una volta iniziate le gare Olimpiche, giorno per giorno, si è verificata un’enorme defezione di partecipanti. 

Quando Francesco Totti lesse la lettera in occasione della defezione della sua carriera, tutto lo stadio si commosse. Fu un giorno veramente triste per tutto il mondo del calcio. 

A causa di un brutto infortunio al ginocchio, l’atleta fu costretto ad annunciare la sua defezione dalla gara. I suoi avversari furono molto sportivi, in quanto gli augurarono una veloce guarigione.