Antonomasia

  A

/an-to-no-mà-ṣia/

Sostantivo femminile

SIGNIFICATO: il termine antonomasia è un traslato che si usa per indicare una persona famosa al posto del nome proprio, di una sua caratteristica o attributo oppure sostantivo accessorio, anche anteposto allo stesso nome per determinare una funzione o un modo di essere. L’antonomasia si può adattare a persone, oggetti o eventi per esplicitarne al meglio il modo d’essere. L’antonomasia può essere anche usata dopo il nome proprio o comune sempre con lo stesso intento determinativo, cioè per attribuire una qualità eccezionale o che si contraddistingue.

Dal greco: antonomasía, ovvero “cambiare nome”.

ESEMPI PRATICI di frasi con la parola antonomasia:

Gesù Cristo è considerato dai cristiani il Salvatore dell’universo per antonomasia;

A cena ho preso il dolce più desiderato in estate, che per antonomasia è il gelato;

Per il nostro anniversario di matrimonio le ho regalato rosa, il fiore dell’amore per antonomasia;